Loading...
Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

Testimonianze Per I Ministri E Per Gli Operai Del Vangelo

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "undefined".
  • Weighted Relevancy
  • Content Sequence
  • Relevancy
  • Earliest First
  • Latest First
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Problemi trascendentali delle nostre Case Editrici

    Sfortunatamente la politica opportunistica adottata dalle nostre case editrici durante i primi anni, coinvolse queste istituzioni negli affari di sola stampa specialmente a livello commerciale. Si arrivò al punto in cui circa il 70% del materiale stampato era di carattere commerciale, e solo il 30% di natura denominazionale.TMGI 15.5

    I responsabili degli interessi finanziari delle case editrici consideravano il compito loro affidato come quello di semplici editori e quest’atteggiamento li indusse ad accettare a pubblicare alcuni manoscritti che mai sarebbero stati stampati dalle presse della chiesa.TMGI 16.1

    (Vedi Testimonianze, vol. 7; pp. 161-168, capitolo “Commercial Work” e “Messaggi scelti, b.2, pp. 350, 351, The peril of Hypnosis” — Il pericolo dell’ipnotismo.TMGI 16.2

    Allo stesso tempo, alcuni uomini che occupavano posizioni di responsabilità nell’opera editoriale, abbandonarono importanti principi basici relazionati con la retribuzione del personale delle nostre istituzioni. Essi motivavano che l’opera aveva raggiunto un livello di prosperità a causa delle abilità speciali e dei talenti di coloro che prestavano servizio nell’amministrazione manageriale, pertanto a questi uomini avrebbero dovuto essere favoriti con delle retribuzioni speciali in linea con le loro posizioni nella gestione amministrativa. Di conseguenza, alcuni uomini in posizioni chiave ricevettero una retribuzione doppia rispetto a quella di un operaio specializzato.TMGI 16.3

    Lo stesso spirito indusse gli amministratori della casa editrice a Battle Creek, a prendere le misure necessarie che erano in loro potere per ottenere il controllo dei prodotti letterari che arrivava nelle loro mani, col risultato che gli autori dei libri pubblicati dalla casa non ricevevano nella loro totalità i diritti d’autore che gli corrispondevano. In questo modo il redito della casa editrice fu rafforzato. Si sosteneva che coloro che occupavano posizioni di gestione della casa editrice si trovavano in una posizione migliore per comprendere i bisogni della causa, e che erano competenti nell’utilizzare i profitti provenienti da essa, anziché dagli autori individuali. Si credeva che questi non erano in condizione di amministrare il denaro che sarebbe arrivato dai diritti d’autore.TMGI 16.4

    In vari messaggi, Ellen White scrisse a coloro che occupavano posizioni di gestione amministrativa, sottolineando che i loro piani erano motivati dall’egoismo. I consigli a questo proposito si trovano in Testimonianze, volume 7, pp. 176-180.TMGI 16.5

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents