Loading...
Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

Testimonianze Per I Ministri E Per Gli Operai Del Vangelo

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "undefined".
  • Weighted Relevancy
  • Content Sequence
  • Relevancy
  • Earliest First
  • Latest First
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    I risultati degli sforzi congiunti

    La nostra opera non è stata sostenuta da donazioni o lasciti, perché vi erano pochi uomini ricchi in mezzo a noi. Qual è allora il segreto di questo benessere? Perché abbiamo lavorato sotto gli ordini del Capitano della nostra salvezza. Iddio ha benedetto i nostri sforzi. La Verità è stata diffusa ed è rifiorita. Le istituzioni si sono moltiplicate. Il piccolo granel di senape è cresciuto fino a diventare un grande albero. Il sistema dell’organizzazione si è dimostrato un grande successo. Fu adottato il principio della donazione sistematica * (pagina 27) in accordo col piano biblico. Il corpo (la chiesa) è stato “stabilito e unito tra sé in tutte le congiunture”. Con l’avanzamento dell’opera, il nostro sistema di organizzazione si è rivelato sempre efficace.TMGI 31.4

    Che nessuno pensi che possiamo fare a meno dell’organizzazione. La fondazione di questa struttura ci è costata molti studi e molte preghiere affinché fossimo istruiti, ma sapevamo che il Signore ci avrebbe risposto per guidarci nell’erigerla. Abbiamo potuto fare tutta quest’opera sotto la Sua guida, attraverso molti sacrifici e molti conflitti. Che nessuno dei nostri fratelli s’inganni nel cercare di demolirla, perché creerebbe una situazione che neanche si sognerebbe.TMGI 31.5

    Io dichiaro nel nome del Signore che l’organizzazione deve sussistere, forte, stabile e ferma. Al Suo comando “andate avanti, avanzate!”, abbiamo avanzato nonostante ci fossero difficoltà insormontabili da superare. Sappiamo quanto è costato elaborare i piani di Dio nel passato, piani che hanno fatto di noi come popolo quello che siamo. Allora, dobbiamo stare molto attenti a non confondere le menti riguardo alle cose che Dio ha ordinato per la nostra prosperità e il successo nel portare avanti l’opera.TMGI 32.1

    Gli Angeli lavorano armoniosamente. Ogni loro movimento è caratterizzato da un ordine perfetto. Quanto più imiteremo l’armonia e l’ordine angelico, più successo avranno gli sforzi di questi agenti celesti in nostro favore. Se non vediamo alcuna necessità di lavorare in modo armonioso, e siamo disordinati, indisciplinati e disorganizzati nella nostra condotta, gli angeli, che si muovono in perfetto ordine, non potranno lavorare con noi con successo. Essi si ritireranno rattristati, perché non sono autorizzati a benedire confusione, distrazione e disorganizzazione. Tutti quelli che vogliono la cooperazione dei messaggeri celesti devono lavorare all’unisono con loro. Coloro che hanno ricevuto l’unzione dall’alto, inciteranno all’ordine, alla disciplina, e all’unione d’azione in tutto ciò che intraprenderanno, allora gli angeli di Dio potranno collaborare con loro. I messaggeri celesti non approveranno mai l’irregolarità, la disorganizzazione e il disordine. Tutti questi mali sono il risultato degli sforzi di Satana, perché lui cerca di indebolire le nostre forze, vuole distruggere il nostro coraggio e impedire il successo delle nostre azioni.TMGI 32.2

    Satana sa molto bene che il successo si ottiene con l’ordine e l’armonia. Egli sa bene che tutto ciò che è relazionato col cielo è in perfetto ordine, che la sottomissione e la disciplina perfetta designano i movimenti della moltitudine angelica. Egli si propone di separare i cristiani professi dall’ordine del cielo, pertanto inganna anche quelli che si professano figli di Dio e gli fa credere che l’ordine e la disciplina sono nemici della spiritualità, e che l’unica sicurezza per loro consiste nel permettere che ognuno segua la sua condotta, separandosi dalle chiese,TMGI 32.3

    il luogo ove appunto s’insegna la disciplina e l’armonia. Tutti gli sforzi compiuti per stabilire l', ordine, sono considerati pericolosi, una restrizione della libertà che è lecito fruire, e quindi sono temuti come papismo. Queste anime tanto zelanti considerano che è una virtù vantarsi della loro libertà di pensare e agire in modo indipendente. Essi non accettano indicazioni da nessuno. E non si sottomettono ad alcun uomo. Mi è stato mostrato che questo atteggiamento è opera di Satana, perché è proprio lui che conduce gli uomini lontano dall’ordine del Signore, per trovare un percorso indipendente e lontano dai loro fratelli.TMGI 32.4

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents