Loading...
Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

Testimonianze Per I Ministri E Per Gli Operai Del Vangelo

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "undefined".
  • Weighted Relevancy
  • Content Sequence
  • Relevancy
  • Earliest First
  • Latest First
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    “Dammi il tuo cuore”

    Adelaide, Australia, 12 ottobre 1896.TMGI 312.1

    Coloro che sono in posizioni di responsabilità non devono convertirsi ai principi egoistici e dispendiosi del mondo, perché non possono accondiscendere a questo, e se potessero i principi cristiani non lo permetterebbero. Molteplici insegnamenti devono essere dati a queste persone.TMGI 312.2

    A chi vuol dare insegnamenti? A chi vuole far capire la lezione? A dei bambini appena divezzati, staccati dalle mammelle? Poiché è un continuo dar precetto dopo precetto, precetto dopo precetto, regola dopo regola, regola dopo regola, un poco qui, un poco là!TMGI 312.3

    Poiché la Parola del Signore deve essere presentata pazientemente ai figli, dai genitori che credono in essa.TMGI 312.4

    Ebbene, sarà mediante labbra balbuzienti e mediante una lingua straniera che il SIGNORE parlerà a questo popolo. Egli aveva detto loro: «Ecco il riposo: lasciar riposare lo stanco; questo è il refrigerio!” Ma quelli non hanno voluto ascoltare. La parola del SIGNORE è stata per loro precetto dopo precetto, precetto dopo precetto, regola dopo regola, regola dopo regola, un poco qui, un poco là, affinché essi andassero a cadere a rovescio, fossero fiaccati, colti al laccio, e presi!TMGI 312.5

    Isaia 28:9-13TMGI 312.6

    Perché? Perché essi non ascoltano la Parola del Signore!TMGI 312.7

    Qui si allude a coloro che non hanno accolto l’istruzione, ma hanno amato la saggezza che è in loro, e hanno scelto di lavorare secondo le proprie idee. A queste persone il Signore dà l’opportunità di scelta: seguire il Suo consiglio o rifiutare e seguire le proprie idee, cosicché Lui li abbandonerà al risultato sicuro della loro condotta. In qualsiasi modo serviamo il Signore, Egli ci dice: Figlio mio, dammi il tuo cuore. (Proverbi 23:26) Dio vuole uno spirito sottomesso e docile. Ciò che dà distinzione alla preghiera è il fatto che parte da un cuore amorevole e ubbidiente.TMGI 312.8

    Dio richiede alcune cose dai suoi figli; se essi dicono, ...nel mio cuore sento di non voler fare questa cosa... Il Signore gli permette di operare secondo le proprie idee, ma senza la saggezza divina, finché il testo di Isaia 28:13 si compia:TMGI 312.9

    Così la Parola dell’Eterno è stata per loro precetto su precetto, precetto su precetto, regola su regola, regola su regola, un po’ qui, un po’ là, perché andassero a cadere all’indietro, fossero fatti a pezzi, presi al laccio e catturati. (Isaia 28:9,13) Voi non dovete dire.... “ io voglio seguire il Signore finoTMGI 312.10

    ad un certo punto, fino a quando questo è in accordo con le mie idee ” ma in definitiva voi seguite solo le vostre idee, rifiutando di essere modellati alla somiglianza del Signore. A questo punto si pone una domanda: È questa la volontà del Signore, o è il giudizio e il parere di quel tale ?TMGI 313.1

    Special Testimonies to Ministers and Workers (Serie A, nr.9, 1897)pp. 51-59TMGI 313.2

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents