Loading...
Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

La Verità Sugli Angeli

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "undefined".
  • Weighted Relevancy
  • Content Sequence
  • Relevancy
  • Earliest First
  • Latest First
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Capitolo 3—GLI ANGELI NEL CIELO PRIMA DELLA RIBELLIONE

    Cristo, Dio e Creatore

    Prima che l’uomo e gli angeli fossero creati, “il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. Egli era in principio presso Dio: tutto è stato fatto per mezzo di lui, e senza di lui niente è stato fatto di tutto ciò che esiste”.(Giovanni 1:1-3)VA 16.1

    Se Cristo ha creato ogni cosa, Egli esisteva prima di ogni cosa. In relazione a questo, le parole pronunciate sono così definite che nessuno dovrebbe avere dei dubbi. Cristo è Dio nell’essenza, e nel senso più eccelso. Egli era presso Dio dall’eternità, Dio sopra ogni cosa, benedetto per sempre. Il Signor Gesù Cristo, il divino Figlio di Dio, esisteva dall’eternità come una persona separata, e tuttavia UNO col Padre. Lui era la gloria più eccelsa del cielo; il Comandante delle intelligenze celesti. Con pieno diritto riceveva l’adorazione e l’omaggio degli angeli. — RH 5 aprile 1906 VA 16.2

    Attraverso Salomone Cristo ha dichiarato: VA 16.3

    “Il Signore mi possedette al principio della sua via, prima delle sue opere più antiche. Fui stabilita dall', eternità, fin dal principio, prima che la terra fosse. Quando non esistevano gli abissi, io fui generata, quando ancora non vi erano le sorgenti cariche d', acqua; prima che fossero fissate le basi dei monti, prima delle colline, io sono stata generata”.
    Proverbi 8:22-25
    VA 16.4

    “…quando stabiliva al mare i suoi limiti, sicché le acque non ne oltrepassassero la spiaggia; quando disponeva le fondamenta della terra, allora io ero con lui come architetto ed ero la sua delizia ogni giorno, dilettandomi davanti a lui in ogni istante;…”
    Proverbi 8:29,30
    VA 16.5

    Parlando della Sua preesistenza, Cristo si riferisce al remoto passato di un’eternità senza data. Ci assicura che non c’è mai stato un tempo in cui Egli non era in stretta comunione con il Dio Eterno. La sua è una relazione di esseri che sono stati insieme sin dal principio. - ST 29 agosto 1900.VA 17.1

    Qual è il compito degli angeli confrontato all’umiliazione di Cristo? Il Suo trono è dall’eternità. Egli ha creato ogni arco ogni pilastro del grande tempio della natura. - HP 40VA 17.2

    Cristo, il Verbo, l’Unigenito di Dio, è Uno con l’Eterno Padre, uno nella Sua natura, nel Suo carattere e nei Suoi propositi, era l’unico essere in tutto l’universo che poteva partecipare a tutti i consigli e ai disegni di Dio. GC 493.VA 17.3

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents