Loading...
Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

La Voce Nel Linguaggio E Nel Canto

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "undefined".
  • Weighted Relevancy
  • Content Sequence
  • Relevancy
  • Earliest First
  • Latest First
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Capitolo 42 - Metodi di conversazione

    Meno predicazioni più insegnamenti - Non si deve predicare solo perché deve essere fatto. Le predicazioni sono meno necessarie, mentre più tempo deve essere dedicato all’educazione degli altri con pazienza e dando la possibilità agli ascoltatori di esprimersi. Ė l’istruzione è quello che necessitiamo, linea su linea, precetto su precetto, poco per volta. - Ev 338VLC 168.1

    Parole sincere colme di amore - Non siate zelanti nel predicare, ma nel servire. Che le vostre parole siano riscaldate dall’amore di Gesù. - Lt 1a, 1896VLC 168.2

    Collaboratori di Gesù Cristo - Nelle riunioni dei camp meeting è necessario insegnare su diverse linee come ha fatto Cristo. Pochi sono stati i sermoni predicati da Cristo. Lui è stato il più grande Maestro, le folle si riunivano ovunque Lui andava per ascoltare le sue istruzioni, ed Egli insegnava come chi aveva autorità, e la gente sapeva che ciò che affermava era la Verità. Lui parlava come nessun uomo ha mai parlato. I ministri devono essere educati sul modello divino. Molti di voi amano insegnare, ma non sempre sono capaci di farlo nella semplicità del Vangelo di Cristo. Le persone ascoltano sermoni che spesso sono troppo lunghi, e di conseguenza non sono in grado di ritenere tutto il discorso perché le loro menti sono state assorte per tutto il tempo da cose temporali e terrene. Pertanto, la Verità di Dio su di loro non fa alcuna impressione. Essa non arriva fino alle profondità dell’anima, e il vomere della Verità non va abbastanza in profondità. Di conseguenza le persone escono dalle riunioni e ritornano ad essere quello che erano prima. Quando i sermoni sono lunghi il doppio di quello che dovrebbero essere, perdono la loro efficacia nelle menti degli ascoltatori; altre cose e altri pensieri sorgono e soffocano i semi della Verità.VLC 168.3

    La Verità di Dio deve toccare i cuori degli ascoltatori punto per punto. L’interesse eterno della persona dipende dalla conoscenza. Il seme della Verità deve essere seminato in profondità, affinché possa radicare e portare frutto per la gloria di Dio. Ora, quando la Verità è presentata, deve essere applicata nella vita quotidiana, dev’essere annunciata a chi ci sta accanto affinché queste persone possano prendere la loro decisione per la vita eterna. Chi è presente quando la verità è presentata? Molti altri oltre a voi. Il nemico e i suoi angeli sono sempre presenti per sottrarre i semi della Verità. Questo è tutto? Gli angeli di Dio e Gesù sono pure accanto a voi. Quindi che succede? Quando voi cercate di imprimere la verità nel cuore, diventate collaboratori di Cristo Gesù. - Manuscript, 11, 1891VLC 169.1

    Non predicate ma istruite - La gente soffre per mancanza di conoscenza della Verità. Non capiscono cosa devono fare per essere salvati. A meno che il Vangelo è predicato in modo chiaro, semplice, linea su linea, precetto su precetto, altrimenti Satana getta la sua ombra tra il peccatore e Dio. Egli insinua che Dio è un giudice inflessibile e implacabile. Gesù non predicava, ma istruiva come un divino Maestro, e lo faceva con semplicità. I Suoi ambasciatori devono presentare la Verità in modo semplice e facile da capire, relazionando tutto alla salvezza dell’anima. Il messaggio deve essere dato al mondo in modo che la via del pentimento e della fede sia chiara attraverso Colui che ha il potere di deporre la sua vita e di riprenderla poi. Chi crede in me — dichiara Cristo — anche se morto, vivrà. - Manuscript 147, 1897VLC 169.2

    Il dialogo nello studio biblico ai camp-meeting - Il seguente dialogo improvvisato tra Ellen White e suo figlio è avvenuto quando entrambi hanno partecipato al Comitato della Conferenza Generale al Lago Goguac, nei pressi di Battle Creek, Michigan, il 14 luglio 1890:VLC 169.3

    L’anziano White: Mamma, tu affermi che dovremmo insegnare di più e predicare di meno; meno predicazioni e più insegnamenti, riguardo alla questione di leggere la Bibbia insieme alle persone.VLC 169.4

    Ellen White:
    Così è stato ai giorni di Cristo. Lui parlava alla gente, e la gente faceva domande riguardo al significato delle Sue parole. Lui era un Maestro del popolo.
    VLC 170.1

    L’anziano White:
    Mi ricordo che una volta tu hai detto: “Mentre ci avviciniamo alla fine dei tempi, ho visto che nei nostri camp-meeting si predica meno e si studia di più la Scrittura; dei piccoli gruppi con le loro Bibbie in mano guidati da un monitore ricevevano studi biblici.
    VLC 170.2

    Ellen White:
    Questo è il modo di lavorare affinché il successo e l’interesse nelle nostre riunioni aumentino. Molti desiderano conoscere una Luce più definita. Ci sono alcuni che hanno bisogno di più tempo per capire le cose e comprendere realmente quello che uno vuole dire. Se avessero la prerogativa che le cose gli fossero presentate in modo più semplice, le vedrebbero e le capirebbero. Sarebbe come un chiodo conficcato in un luogo sicuro, come se si scrivessero sulle tavole del loro cuore.
    VLC 170.3

    Quando le grandi folle si riunivano attorno a Gesù, Egli le istruiva. Allora i discepoli in diversi luoghi e in diverse posizioni, dopo aver ricevuto istruzioni, ripetevano quello che Cristo aveva detto. Spesso il popolo applicava erroneamente le parole di Cristo, così i discepoli spiegavano ciò che diceva la Scrittura, e che Cristo diceva delle Scritture. Essi stavano imparando a diventare insegnanti. Erano sempre al fianco di Cristo, imparavano da Lui le lezioni che a loro volta le trasmettevano alla gente. - Manuscript 19b, 1890VLC 170.4

    L’insegnamento nelle case della gente - I servitori di Dio hanno una grande opera da fare oltre a predicare dal pulpito. Nell’opera del ministero c’è troppa predicazione e poco insegnamento delle lezioni della Bibbia.VLC 170.5

    I nostri pastori dovrebbero visitare i membri della chiesa più spesso, parlare e pregare insieme a loro. I loro cuori hanno bisogno di essere sostenuti. Quando i nostri ministri visitano le famiglie, preghino insieme a loro per ricevere le benedizioni; durante il pasto parlino di temi spirituali. Che parlino di argomenti biblici e condividano le proprie esperienze spirituali nelle riunioni e nelle visite di altre famiglie. In questo modo i genitori saranno beneficiati e i figli saranno impressionati, e riscaldati dalla grazia di Dio, l’impulso spirituale sarà accelerato.VLC 171.1

    In molte occasioni il ministro è obbligato a parlare in un ambiente affollato e perfino surriscaldato. In queste condizioni gli ascoltatori sono assopiti e i loro sensi sono semi-paralizzati, ed è quasi impossibile per loro ricevere il messaggio presentato. Invece di predicare, il ministro dovrebbe cercare di insegnare la Parola, fare domande, parlando con tono informale, affinché le loro menti si risveglino e possano intendere più chiaramente le verità aperte davanti a loro. La loro comprensione della verità diventerà una realtà viva, necessaria per aumentare la percezione e la crescita nella conoscenza. Durante il discorso il ministro permetterà agli ascoltatori di fare domande e dare dei suggerimenti, lui stesso otterrà una visione migliore del tema. Se la parola non è stata esposta con chiarezza davanti alle persone, non sarà compresa in modo sufficiente, di conseguenza non sarà messa in pratica nella vita. - Manuscript 41, 1903VLC 171.2

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents