Loading...
Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

I tesori delle testimionianze 1

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "undefined".
  • Weighted Relevancy
  • Content Sequence
  • Relevancy
  • Earliest First
  • Latest First
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Un esempio di purezza

    La gioventù può avere principi così saldi che anche le peggiori tentazioni di Satana non riusciranno a scuotere la sua fedeltà. Samuele era un fanciullo circondato da influssi negativi: udiva e vedeva cose che minavano il suo spirito. I figli di Eli, che svolgevano una funzione sacra, erano sotto il controllo di Satana e corrompevano l’ambiente che li circondava. Uomini e donne erano attratti ogni giorno dal peccato, mentre Samuele si comportava correttamente. Il suo carattere era senza difetti. Egli non si lasciava influenzare dal male che dilagava in Israele e non lo condivideva. Samuele amava Dio ed era in così intima comunione con il cielo che gli fu inviato un angelo per parlargli degli errori commessi dai figli di Eli.TT1 271.4

    Migliaia di presunti cristiani sono dominati dalle passioni, i loro sensi sono così offuscati, a causa della loro familiarità con il peccato, che non lo odiano più e ne sono quasi attratti. La fine è vicina e Dio non sopporterà più la malvagità dei figli degli uomini. I loro crimini sono noti in cielo e presto provocheranno quelle piaghe spaventose che colpiranno la terra. Essi berranno il vino dell’ira di Dio non più mitigata dalla sua misericoridia.TT1 272.1

    Ho visto che anche i figli di Dio rischiano di lasciarsi corrompere. L’immoralità dilaga: uomini e donne sembrano come infatuati e impotenti a resistere e vincere il desiderio e la passione. Dio è potente e forte. La potenza vivificante del Cristo sosterrà chiunque invoca il nome di Gesù. Siamo circondati da tanti pericoli e la nostra unica salvaguardia consiste nell’aggrapparci con fede al nostro onnipotente Liberatore. Viviamo tempi difficili e non possiamo, neppure per un istante, cessare di vegliare e pregare. Dobbiamo confidare in Gesù, il nostro Redentore.TT1 272.2

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents