Loading...
Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

I tesori delle testimionianze 3

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "undefined".
  • Weighted Relevancy
  • Content Sequence
  • Relevancy
  • Earliest First
  • Latest First
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Capitolo 40: Un avvertimento trascurato

    “Guardate, io pongo oggi dinanzi a voi la benedizione e la maledizione, la benedizione se ubbidite ai comandamenti del’Eterno, il vostro Dio, i quali oggi vi do; la maledizione, se non ubbidite”. Deuteronomio 11:26-28.TT3 143.1

    “Se ubbidirete diligentemente ai miei comandamenti che oggi vi do, amando il vostro Dio, l’Eterno, e servendogli con tutto il vostro cuore e con tutta l’anima vostra, avverrà che io darò al vostro paese la pioggia a suo tempo: la pioggia d’autunno e di primavera, perché tu possa raccogliere il tuo grano, il tuo vino ed il tuo olio; e farò pure crescere del’erba nei tuoi campi per il tuo bestiame e tu mangerai e sarai saziato. Vegliate su voi stessi, onde il vostro cuore non sia sedotto e voi lasciate la retta via e a déi stranieri e vi prostriate dinanzi a loro e si accenda contro di voi l’ira del’Eterno, ed Egli chiuda i cieli in guisa che non vi sia più pioggia, e la terra non dia più i suoi prodotti, e voi periate ben presto, scomparendo dal buon paese che l’Eterno vi dà”. Deuteronomio 11:13-17.TT3 143.2

    “Vi metterete dunque nel cuore e nel’anima queste mie parole; ve le legherete alla mano come un segnale e vi saranno come frontali fra gli occhi; le insegnerete ai vostri figlioli, parlandone quando starai seduto in casa tua, quando sarai per viaggio, quando ti coricherai e quando ti alzerai; e le scriverai sugli stipiti della tua casa e sulle tue porte, affinché i vostri giorni e i giorni dei vostri figlioli, nel paese che l’Eterno giurò ai vostri padri di dar loro, siano numerosi come i giorni dei cieli al disopra della terra”. Deuteronomio 11:18-21.TT3 143.3

    Se gli avventisti del settimo giorno avessero camminato nella via del Signore rifiutando di cedere a interessi egoistici, il Signore li avrebbe singolarmente benedetti. Coloro che sono rimasti a Battle Creek1Con l’avvio del’opera delle pubblicazioni a Battle Creek nel 1855, l’organizzazione della Conferenza Generale (1863), con l’apertura (a Battle Creek) del’Istituto Occidentale della Riforma Sanitaria nel 1866 e l’erezione del Collegio di Battle Creek nel 1874, molte famiglie avventiste del settimo giorno si riunirono in questa cittadina determinando una situazione sfavorevole per una migliore esperienza religiosa. Durante gli anni Novanta non pochi messaggi di avvertimento echeggiarono invitando gli avventisti la cui presenza non era necessaria a Battle Creek a trasferirsi perché potessero recare la luce in altre regioni non ancora avvertite. Alcuni seguirono tale consiglio, altri invece preferirono non seguirlo. [White Trustees]. si sono opposti alla volontà di Dio e hanno perduto quella preziosa esperienza e quella conoscenza spirituale che avrebbero potuto ottenere con l’ubbidienza. Molti di essi hanno perduto il favore di Dio. Il cuore del’opera è rimasto congestionato, perché l’avvertimento ripetutamente dato non è stato preso in considerazione. La ragione di questa disubbidienza è che i cuori e le menti di molti a Battle Creek non sono sotto l’influsso dello Spirito Santo. Essi non si rendono conto di quanto sia grande il lavoro che rimane ancora da compiere: preferiscono dormire.TT3 143.4

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents