Loading...
Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

I tesori delle testimionianze 3

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "undefined".
  • Weighted Relevancy
  • Content Sequence
  • Relevancy
  • Earliest First
  • Latest First
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Rendere il culto interessante

    Padri e madri rendete l’ora del culto estremamente interessante. Non c’è motivo perché essa non debba essere la più gradita e la più piacevole della giornata. Con un po’ di applicazione per prepararla, voi riuscirete a renderla piena di interesse e di profitto. Variate spesso il tema del culto. Si possono fare delle domande sul passo biblico letto, delle osservazioni utili e pertinenti. Si può cantare un inno. In ogni caso la preghiera dovrebbe essere chiara e breve. Chi prega ringrazia Dio con semplicità e convinzione, inoltre gli chieda l’aiuto necessario. Quando le circostanze lo consentono, i bambini possono collaborare anch ’essi sia alla lettura che alla preghiera.TT3 56.1

    Col tempo capiremo il bene operato da queste riunioni di preghiera.TT3 56.2

    La vita di Abrahamo, l’amico di Dio, fu una vita di preghiera. Ovunque egli piantava la sua tenda, innalzava lì vicino un altare sul quale venivano offerti i sacrifici della mattina e della sera. Quando la tenda veniva tolta, l’altare rimaneva. Se un Cananeo errante giungeva a quel’altare, sapeva chi c’era stato. Allora fissava la sua tenda, riordinava l’altare e adorava, a sua volta, l’Iddio vivente.TT3 56.3

    Allo stesso modo, le abitazioni dei cristiani dovrebbero essere delle luci per il mondo. Da essa, mattina e sera, la preghiera dovrebbe salire a Dio come incenso profumato. La misericordia e le benedizioni divine scenderanno su chi prega, come la rugiada mattutina.TT3 56.4

    Padri e madri, ogni mattina e ogni sera, riunite i vostri figli attorno a voi e pregate umilmente Dio e chiedete il suo aiuto. I vostri cari sono esposti alla tentazione e ogni giorno degli imprevisti insidiano il cammino seguito da giovani e meno giovani. Coloro che intendono vivere una vita paziente, amorevole, lieta debbono pregare. Solo ricevendo costante aiuto da Dio, possiamo vincere il nostro io.TT3 56.5

    Ogni mattina, con i vostri figli, consacrate il tempo di quella giornata a Dio. Non fate calcoli per mesi o per anni poiché non vi appartengono. Un solo breve giorno vi è concesso. Durante le sue ore lavorate come se quello fosse l’ultimo giorno da trascorrere sulla terra. Presentate a Dio i vostri progetti pronti ad attuarli o ad abbandonarli secondo le indicazioni della sua Provvidenza. Accettate i suoi piani al posto dei vostri, anche se ciò dovesse portare alla rinuncia di progetti che vi erano cari. Così la vostra vita sarà sempre di più modellata sul’esempio divino e “la pace di Dio, che sopravanza ogni intelligenza guarderà i vostri cuori e le vostre menti in Cristo Gesù”. Filippesi 4:7.TT3 56.6

    Cristo è l’anello che unisce Dio con l’uomo. Egli ha promesso la sua personale intercessione. Egli è disposto a offrire la sua giustizia a chi lo invoca. Gesù intercede per l’uomo e l’uomo, bisognoso del’aiuto divino, prega per sè, alla presenza di Dio, ricorrendo al’influenza di colui che ha dato la propria vita per la vita del mondo. Quando noi manifestiamo davanti a Dio di apprezzare i meriti di Cristo, la nostra preghiera acquista maggiore efficacia. Mentre ci accostiamo a Dio, consapevoli dei suoi meriti, Cristo ci attira a sè e ci rende idonei al suo Regno eterno. Egli offre i suoi meriti come incenso profumato posto nel turibolo che è nelle nostre mani. Egli ci incoraggia a presentare le nostre richieste, promettendoci di ascoltare e di esaudire le nostre suppliche. — Testimonies for the Church 8:178 (1904).TT3 56.7

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents