Loading...
Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

I tesori delle testimionianze 3

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "undefined".
  • Weighted Relevancy
  • Content Sequence
  • Relevancy
  • Earliest First
  • Latest First
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Capitolo 20: Il sabato nei nostri ristoranti

    Qualcuno ci ha posto la seguente domanda: “I nostri ristoranti devono rimanere aperti il sabato?”. La mia risposta è: “No!” L’osservanza del sabato è la testimonianza da noi resa a Dio ed è anche il segno della nostra appartenenza a Dio, come suo popolo. Questo contrassegno non dovrà mai essere cancellato.TT3 79.1

    Se il personale dei nostri ristoranti servisse di sabato i pasti ai clienti come fa gli altri giorni della settimana, quale sarebbe il suo giorno di riposo? Quale altra occasione avrebbe per recuperare le sue energie fisiche e spirituali?TT3 79.2

    Non molto tempo fa, io ho avuto una luce particolare sul’argomento. Mi è stato fatto vedere che sarebbero stati fatti degli sforzi per abbattere il principio relativo al’osservanza del sabato e che non sarebbero mancate delle pressioni perché i nostri ristoranti rimanessero aperti anche il sabato. Cosa, però, che non dovrà mai essere fatta.TT3 79.3

    Mi fu presentata una scena. Mi trovavo, un venerdì, nel nostro ristorante a San Francisco. Vari dipendenti (del ristorante) stavano rapidamente preparando dei pacchetti di alimenti che la gente avrebbe poi portato a casa. Numerose persone erano in attesa di ricevere queste confezioni. Domandai il significato di quel lavoro e mi fu spiegato che non pochi clienti erano rammaricati che in seguito alla chiusura del ristorante di sabato non avrebbero potuto avere quel giorno il cibo che generalmente consumavano nel corso della settimana. Data la buona qualità e il buon sapore dei cibi forniti dal ristorante, i clienti protestavano perché il settimo giorno non potevano averli e insistevano perché il ristorante rimanesse aperto tutti i giorni della settimana. Essi dicevano che tale chiusura li danneggiava. “Quello che tu vedi — spiegò un dipendente — è la nostra risposta alla richiesta di avere del buon cibo anche il sabato. Il venerdì i clienti ritirano gli alimenti da noi confezionati, e li consumano il sabato. In tal modo noi evitiamo di essere accusati per aver rifiutato di aprire il ristorante di sabato”.TT3 79.4

    La linea di separazione fra il nostro popolo e il mondo deve essere conservata con molta cura. La base della nostra fede è la legge di Dio. In essa noi siamo invitati a osservare il sabato perché — come è esplicitamente detto in Esodo 31 — l’osservanza del sabato è un segno fra Dio e il suo popolo: “Badate bene di osservare i miei sabati — Egli dichiara — perché il sabato è un segno fra me e voi per tutte le vostre generazioni, affinché conosciate che io sono l’Eterno che vi santifico... Osserverete dunque il sabato, perché è per voi un giorno santo... Esso è un segno perpetuo fra me e i figliuoli d’Israele; poiché in sei giorni l’Eterno fece i cieli e la terra e il settimo giorno cessò di lavorare e si riposò”. Esodo 31:13-17.TT3 79.5

    Noi dobbiamo prestare ascolto a quello che il Signore ci dice, anche se con la nostra ubbidienza possiamo infastidire coloro che non hanno rispetto per il Signore. Da un lato ci sono le “cosiddette” necessità umane e dal’altro gli ordini di Dio. Che cosa avrà maggior importanza per noi?TT3 79.6

    Nei nostri ospedali, i pazienti, i medici, le infermiere, tutti dovrebbero essere nutriti anche di sabato, come ogni altra famiglia, però col minore lavoro possibile. I nostri ristoranti, invece, non dovrebbero essere aperti il sabato. I dipendenti dovrebbero disporre di quel giorno per poterlo dedicare a Dio. Le porte chiuse di sabato indicherebbero che il ristorante è un “memoriale” di Dio. Attraverso questo memoriale, Dio dichiara che il sabato è il settimo giorno e che in esso deve cessare ogni tipo di lavoro non indispensabile.TT3 79.7

    Mi è stato mostrato che una delle ragioni principali perché dei ristoranti dietetici e degli ambulatori dovrebbero essere stabiliti nel centro delle grandi città è che con questi mezzi l’attenzione di uomini autorevoli sarà richiamata sul messaggio del terzo angelo. Notando che questi ristoranti sono condotti in maniera ben diversa da quella in uso nei comuni ristoranti, degli uomini dotati di buon senso cominceranno a chiedersi il perché di questa differenza nei metodi e verranno così a conoscenza dei principi che ci spingono a offrire una migliore alimentazione. In tal modo essi conosceranno il messaggio di Dio per il nostro tempo.TT3 80.1

    Quando degli uomini dotati di buon senso si accorgeranno che i nostri ristoranti sono chiusi il sabato, vorranno sapere in base a quali principi lo facciamo. Rispondendo alle loro domande, saremo in grado di metterli al corrente delle ragioni della nostra fede. Potremo, inoltre, dar loro delle copie dei nostri giornali o trattati per dar loro la possibilità di capire la differenza che c’è “fra chi serve Dio e chi non lo serve”.TT3 80.2

    Non tutti i membri di chiesa sono scrupolosi nel’osservanza del sabato. Possa Dio aiutarli a riformare questo loro comportamento. Il capo di ogni famiglia dovrebbe porre le basi della sua guida sul principio del’ubbidenza.TT3 80.3

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents