Loading...
Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

La Voce Nel Linguaggio E Nel Canto

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "undefined".
  • Weighted Relevancy
  • Content Sequence
  • Relevancy
  • Earliest First
  • Latest First
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Capitolo 3 - Uno strumento per l’evangelizzazione

    Educazione della voce per testimoniare Cristo - Dio ci ha dato il dono della parola affinché possiamo testimoniare agli altri il suo modo di agire nei nostri confronti; affinché il Suo amore e compassione possano commuovere altri cuori e che le altre anime possano elevare lodi a Colui che ci ha chiamati dalle tenebre alla Sua meravigliosa luce. Il Signore ha detto: Voi siete i miei testimoni. (Isaia 43:10) Tutti quelli che sono chiamati a essere testimoni di Cristo devono imparare da Lui, affinché possano essere dei testimoni efficienti. Come figli del Re celeste, dobbiamo lasciarci educare per dare testimonianza con voce chiara e distinta, in modo che nessuno abbia l’impressione che siamo riluttanti a parlare della misericordia di Dio. - Counsels to Parents, Teachers and Students, p. 243VLC 13.1

    La comunicazione della Verità - Il vangelo di Cristo deve essere proclamato con la voce. Usando il talento della parola dobbiamo comunicare la verità, sempre avendone l’opportunità. Dobbiamo usare sempre questo talento al servizio di Dio. - The Review and Herald, September 12, 1899VLC 13.2

    Il linguaggio corretto e l’intonazione della voce - Dobbiamo cercare diligentemente di conoscere la verità, studiare ferventemente, per avere un linguaggio corretto e una buona dizione e intonazione della voce, per poter presentare la verità in ogni sua elevata e nobile bellezza. - Fundamentals of Christian Education, 256VLC 13.3

    Un canale per la conoscenza di Dio - La facoltà della parola è un dono prezioso, e se la più nobile delle nostre facoltà: la ragione, ci impone il compito di conoscere Dio, allora, il dono della parola diventa un mezzo di grazia per gli altri, un canale attraverso il quale la conoscenza di Dio potrà essere comunicata. Lt 59, 1895VLC 13.4

    Il modo di presentare Cristo - Dio ha dato agli uomini gli occhi, affinché possano contemplare le meraviglie della Sua legge. Diede loro orecchie per ascoltare il Suo messaggio, affinché lo stesso possa essere condiviso. Diede agli uomini il talento della parola, affinché potessero presentare Cristo come il Salvatore che perdona. Con il cuore, l’uomo crede per ottenere giustizia mentre con la bocca formula la sua confessione per essere salvato. - The Adventist Home, 401VLC 14.1

    Un mezzo per esaltare i temi sacri - Colui che insegna la Parola di Dio, dovrebbe coltivare la facoltà del parlare, affinché i temi sacri su cui si sofferma possano essere presentati nel modo migliore possibile, affinché il prezioso olio dorato nella sua lampada, faccia brillare e riflettere la bellezza dei suoi raggi luminosi e preziosi. Dovremmo cercare di coltivare le qualità più pure, più alte, più nobili per rappresentare correttamente il carattere santo e sacro dell’opera e della causa di Dio. - The Review and Herald, April 20, 1897VLC 14.2

    Per l’avanzamento della Sua Gloria - La facoltà del parlare è un talento che Dio ci ha dato, non per il nostro divertimento, ma per il servizio di Dio, per essere utilizzato correttamente per l’avanzamento della Sua gloria. Lt 89, 1897VLC 14.3

    Un potere per conquistare le anime - La voce umana è potente, emotiva e musicale, e se colui che impara farà sforzi risoluti, acquisirà l’abitudine di parlare e cantare, e per lui sarà una forza per guadagnare anime a Cristo. Evangelism, 504VLC 14.4

    Il privilegio della parola - I cristiani devono avere lo stesso desiderio di Cristo, quello di salvare le anime. Dovrebbero considerare che essersi arruolati nell’esercito di Cristo, è il più alto onore. Dovrebbero ringraziare Dio per il privilegio di usare il talento della parola per conquistare anime a Cristo. Dovrebbero considerare che non c’è privilegio più prezioso che impartire agli altri la conoscenza che hanno ricevuto. The Review and Herald, December 24 1901VLC 14.5

    La salvezza per i nostri simili - I membri di Chiesa dovrebbero risplendere della luce ricevuta. Permettete che le loro voci siano ascoltate nell’umile preghiera, nel testimoniare contro l’intemperanza, l’insensatezza dei divertimenti che dilagano in questo mondo, nella proclamazione della verità per questo tempo. La vostra voce, la vostra influenza, il vostro tempo, sono tutti doni di Dio e devono essere utilizzati per guadagnare anime a Cristo.VLC 15.1

    Visitate i vostri vicini di casa. Mostrate loro interesse per la salvezza delle loro anime. Risvegliate all’azione ogni loro energia spirituale. Dite loro che la fine di ogni cosa è vicina. Il Signor Gesù Cristo aprirà la porta del loro cuore e imprimerà nella loro mente impressioni durevoli… Le vostre parole calde e ferventi li convinceranno che avete trovato la Perla di gran prezzo. Che le vostre parole stimolanti e incoraggianti, dimostrino che voi avete trovato una strada superiore. Testimonies vol. 9, p. 38VLC 15.2

    La purezza del linguaggio testimonia la forza della Sua grazia - Quando cercate di attrarre gli altri nel raggio d’azione del Suo amore, la vostra purezza nel linguaggio, il vostro disinteresse nel servizio, la gioia che traspare dal vostro comportamento testimonieranno la potenza della Sua grazia. Presentate al mondo un’immagine del Cristo pura e giusta affinché venga apprezzato nella sua bellezza. MH 156VLC 15.3

    Il modo di parlare, una rappresentazione di Cristo - Dalla luce che ho ricevuto, mi è stato rivelato che il ministero è un impegno sacro e coinvolgente. Coloro che accettano questo compito dovrebbero avere Cristo nei loro cuori e manifestare un sincero desiderio di rappresentarlo degnamente davanti al mondo in tutte le loro azioni, nel loro abbigliamento, nel modo di parlare e perfino nel loro modo di esprimersi. - Testimonies for the Church 2:615VLC 15.4

    Portavoce di Dio - Il messaggero che diffonde la Parola della Vita a un mondo che sta per perire è tenuto a dire sempre la verità. Il Signor Gesù è al suo fianco, pronto ad allargare gli stretti limiti della conoscenza umana, affinché tutti possano vedere che il Maestro sta presentando il dono delle ricchezze imperiture a tutti coloro che credono in Cristo. Solo in Cristo vi è il potere di redimere il carattere mentale e morale, di plasmare l’uomo alla somiglianza divina. - The Review and Herald, July 19, 1898VLC 16.1

    Parlare di Cristo necessita tattoo - Ovunque siamo dobbiamo approfittare di ogni occasione per raccontare agli altri del Salvatore. Se imitiamo Cristo nel fare del bene, arriveremo ad aprire la porta del cuore della gente, come faceva Lui. Ci rivolgeremo agli altri non in modo brusco, ma con quel tatto che scaturisce dall’amore divino, proprio di chi “si distingue fra diecimila” e la cui “persona è un incanto”. Ecco, l’opera più grande per la quale dovrebbe far fruttare il dono della parola. Questo talento ci è stato dato, affinché potessimo annunciare e presentare Cristo come il Salvatore che perdona i nostri peccati. (Cantico dei Cantici 5:1,16) - COL 342VLC 16.2

    Corretta espressione nelle parole di Verità - Imparare a esprimersi in modo convincente e toccante, è di grande valore per coloro che desiderano diventare operai nella causa di Dio. Coloro che ci ascoltano devono percepire la nostra convinzione su ciò che diciamo. Una corretta presentazione della Verità del Signore, deve essere degna del nostro massimo sforzo. - Counsels to Parents, Teachers, and Students, 217VLC 16.3

    Speranza per le anime - Dovete cercare e lavorare per i vostri vicini con fervore. Sono ignoranti? Che il vostro parlare li renda più intelligenti. Forse sono scoraggiati e depressi? Che le vostre parole suscitino speranza nella loro anima. Dall’influsso delle parole dette da un cuore pieno d’amore, gli scoraggiati possono diventare trofei della grazia, eredi di Dio e coeredi di Gesù Cristo. - The Review and Herald, February 16, 1897VLC 16.4

    Pensieri suggeriti da Dio - Se proseguite nella conoscenza del Signore, facendo quello che Lui chiede, sperimenterete che Lui vi suggerirà i pensieri da dire a coloro che vi circondano, per impedire loro di fare il male e indicargli la via della Vita. - Manuscript 61, 1907VLC 17.1

    Parole tenere, non dure - Parlate alle anime che si trovano in pericolo, fategli contemplare Gesù sulla croce, dite loro che il perdono dei peccati è possibile. Parlate al peccatore con il cuore colmo del tenero e misericordioso amore di Cristo. Che il vostro parlare sia serio, senza alcuna nota aspra o dura, che cercate di avvincere l’anima a Cristo.VLC 17.2

    Cristo crocefisso, parlate di questo, pregate per questo, lodate questo, e ciò spezzerà e vincerà i cuori. Questo è il potere e la saggezza di Dio per poter vincere le anime a Lui. Le frasi fatte, la presentazione di puri temi rappresentativi sono improduttivi e di poco valore. - Testimonies for the Church vol. 6, p. 67VLC 17.3

    La legge della bontà sulle vostre labra - Cercate contatti con le persone che vivono accanto a voi, nel vostro vicinato. Quando parlate loro della Verità usate parole cristiane e di simpatia, come faceva Cristo... Non pronunciate parole scortesi. Lasciate che l’amore di Cristo sia nei vostri cuori e la legge della bontà sulle vostre labbra. - Testimonies vol. 9, p. 41VLC 17.4

    Parole buone come acque tranquille - Abbiamo bisogno di avere una stretta comunione con Dio, affinché l’IO non si levi di nuovo, come successe a Jehu, e pronunciamo un fiume di parole inconvenienti che non sono come la rugiada fresca che fa rivivere le piante appassite. Che le vostre parole siano buone mentre cercate di vincere le anime. Colui che cerca la saggezza divina, la riceverà. Dobbiamo cercare le opportunità in ogni direzione. Dobbiamo vegliare in preghiera, per essere pronti a rispondere a chiunque è alla ricerca della stessa speranza che è in noi. Dobbiamo impressionare favorevolmente le anime per le quali Cristo è morto. I nostri pensieri devono elevarsi a Dio in modo che quando si presenta l’opportunità, possiamo pronunciare le parole giuste al momento giusto. - Il Review and Herald, October 7 1902VLC 17.5

    Le azioni combinate con le parole - Dio desidera che i doni che Egli ha elargito liberamente ai Suoi figli siano condivisi con coloro che non possiedono così tante benedizioni. Attraverso questa comunicazione, tramite la manifestazione di parole buone, accompagnate da atti d’amore, coloro che lavorano per Dio troveranno l’entrata nei cuori e guadagneranno altri a Cristo. Non dobbiamo dimenticare questa parte della religione: perché Dio si compiace di tali sacrifici. (Ebrei 13:16) - The Review and Herald, February 18 1902VLC 18.1

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents