Loading...
Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

Servizio cristiano

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "undefined".
  • Weighted Relevancy
  • Content Sequence
  • Relevancy
  • Earliest First
  • Latest First
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Le condizioni per riceverlo

    Lo Spirito Santo raggiungerà quelli che implorano il pane della vita per donarlo ai loro conoscenti. — Testimonies for the Church 6:90 (1900).SC 206.5

    Se daremo i nostri cuori a Cristo e metteremo le nostre vite in armonia con la sua Parola, lo Spirito che scese sui discepoli il giorno della Pentecoste, scenderà anche su noi. — Testimonies for the Church 6:90 (1900).SC 206.6

    Se la sua grazia non si manifesta abbondantemente fra gli uomini, non è perché Dio ne sia avaro: chiunque voglia può ricevere il dono del suo Spirito. — Christ's Object Lessons, 419 (1900).SC 206.7

    Lo Spirito divino attende che lo supplichiamo e l'accettiamo. — Christ's Object Lessons, 121 (1900).SC 206.8

    Se dunque questo è il mezzo grazie al quale riceviamo potenza, perché non desideriamo con tutte le nostre forze il dono dello Spirito? Perché non parliamo, non preghiamo, non predichiamo la sua esistenza? — The Acts of the Apostles, 50 (1911).SC 206.9

    Se l'adempimento della promessa non si realizza appieno è perché essa non viene apprezzata come si dovrebbe. Tutti, se lo desiderassero, potrebbero essere ripieni dello Spirito. — The Acts of the Apostles, 50 (1911).SC 206.10

    Ogni credente dovrebbe presentare a Dio la richiesta di un battesi mo quotidiano dello Spirito. I lavoratori cristiani dovrebbero riunirsi a gruppi e chiedere assistenza e sapienza celeste per programmare ed eseguire saggiamente i loro piani. Bisogna pregare in modo speciale affinché Dio battezzi i suoi ambasciatori nei campi missionari con una ricca misura del suo Spirito. — The Acts of the Apostles, 50, 51 (1911).SC 206.11

    I cristiani dovrebbero rinunciare a ogni forma di dissenso e consacrarsi per la salvezza di chiunque sia schiavo del peccato. Essi otterranno la benedizione promessa se la domanderanno con fede. — Testimonies for the Church 8:21 (1904).SC 207.1

    I discepoli non richiesero una benedizione per loro stessi, ma si sentivano caricati dal peso delle persone da salvare. Il Vangelo doveva essere annunciato fino alle estremità della terra ed essi invocavano la ricezione della potenza che Cristo aveva promesso loro. Fu così che discese lo Spirito con il risultato di migliaia di conversioni in un solo giorno. — The Southern Watchman, 1 agosto 1905.SC 207.2

    Gesù ha promesso alla chiesa il dono dello Spirito Santo. La sua promessa non riguarda solo i primi discepoli, ma anche noi. Ma, come tutte le promesse, essa è legata a una condizione. Molti credono nella promessa del Signore, ne chiedono l'adempimento, parlano del Cristo e dello Spirito Santo, ma non ricevono nulla. Ciò dipende dal fatto che non permettono che la loro vita sia guidata e controllata dalla potenza divina. Noi non possiamo servirci dello Spirito Santo; è lo Spirito che deve servirsi di noi. Grazie a lui Dio opera fra il suo popolo. “Infatti è Dio che produce in voi il volere e l'agire, secondo il suo disegno benevolo”. Filippesi 2:13. Ma molti, invece di sottomettersi, vogliono guidare la propria vita e non ricevono il dono divino. Lo Spirito viene concesso solo a coloro che con umiltà si sottomettono al Signore, che si lasciano guidare da lui e cercano la sua grazia. Bisogna che chiedano e sappiano accogliere la potenza di Dio. Questa benedizione promessa, richiesta per fede, assicura a sua volta tutte le altre benedizioni. Viene concessa nella misura della grazia di Cristo, che è pronto a elargire i suoi doni secondo le capacità di ogni uomo. — The Desire of Ages, 672 (1898).SC 207.3

    La grande discesa dello Spirito di Dio, che rischiarerà l'intera terra con la sua gloria, non si verificherà se prima non ci sarà un popolo illuminato, che sappia per esperienza cosa significhi essere collaboratori di Dio. Quando ci saremo interamente consacrati al servizio di Cristo, Dio lo riconoscerà diffondendo a volontà il suo santo Spirito; ma ciò non avverrà fino a quando la parte più ampia della chiesa non lavorerà insieme a lui. — The Review and Herald, 21 luglio 1896.SC 207.4

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents