Loading...
Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

Primi scritti

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "undefined".
  • Weighted Relevancy
  • Content Sequence
  • Relevancy
  • Earliest First
  • Latest First
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    L'ascensione

    Tutto il cielo aspettava il momento del trionfo di Gesù che sarebbe asceso al Padre. Gli angeli andarono incontro al Re di gloria e lo scortarono fino al cielo. Dopo la benedizione Gesù fu separato dai suoi discepoli e portato verso l'alto. Mentre ascendeva, tutti coloro che erano stati risuscitati con lui lo seguivano. Era presente anche un folto gruppo di angeli e tutti gli altri attendevano in cielo il suo arrivo.PSCR 177.1

    Mentre salivano verso la santa Città, gli angeli che scortavano Gesù gridavano: “Aprite i cancelli, porte eterne apritevi, che il Re di gloria faccia il suo ingresso”. Gli angeli nella città gridarono: “Chi è il Re di gloria?”. Gli angeli che lo scortavano rispondevano in trionfo: “Il Signore, forte e potente! Il Signore che è forte in battaglia! Apritevi porte eterne, e il Re di gloria entrerà!”. Di nuovo gli angeli in attesa chiesero: “Chi è il Re di gloria?”. E gli angeli che lo scortavano risposero in tono melodioso: “Il Signore degli eserciti! Egli è il Re di gloria!”. E il corteo entrò nella città di Dio. Tutti gli angeli circondarono il loro Capo, e con profonda adorazione si inchinarono davanti a lui, deponendo le loro corone splendenti ai suoi piedi. Suonarono le loro arpe d'oro e canti dolci e melodiosi pervasero tutto il cielo: erano dedicati all'Agnello che era stato immolato, e ora viveva nuovamente nella maestà e nella gloria.PSCR 177.2

    Mentre i discepoli guardavano con dolore verso l'alto per cogliere un ultimo sguardo del loro Signore, due angeli apparvero e dissero: “Uomini di Galilea, perché state a guardare verso il cielo? Questo Gesù, che vi è stato tolto, ed è stato elevato in cielo, ritornerà nella medesima maniera in cui lo avete visto andare in cielo”. Atti 1:11. I discepoli e la madre di Gesù, che insieme a loro aveva assistito all'ascensione del Figlio di Dio, passarono la notte a parlare delle sue opere meravigliose, degli eventi straordinari e gloriosi che si erano verificati in così poco tempo.PSCR 177.3

    Satana riunì i suoi angeli e animato da un odio profondo disse loro che fino a quando avessero avuto potere e autorità sulla terra, i loro sforzi dovevano intensificarsi nei confronti dei discepoli di Gesù. Non avevano potuto fare nulla contro Cristo, ma dovevano sconfiggere i suoi discepoli. Avrebbero sempre cercato di ingannare coloro che credevano in Gesù. Disse ai suoi angeli che Cristo aveva dato ai suoi discepoli il potere di cacciarli e di guarire coloro che avrebbero afflitto. Allora gli angeli di Satana partirono come “leoni ruggenti cercando di divorare” i discepoli di Gesù.PSCR 177.4

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents