Loading...
Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

I tesori delle testimionianze 1

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "undefined".
  • Weighted Relevancy
  • Content Sequence
  • Relevancy
  • Earliest First
  • Latest First
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Capitolo 105: Collaboratori fedeli

    La pace del Cristo è un dono di Dio; il denaro, i talenti più brillanti, l’intelligenza non possono assicurarcela. Come potrò far comprendere a tutti ciò che perdono se trascurano di mettere in pratica i sacri principi della religione del Cristo nella loro vita quotidiana? La dolcezza e l’umiltà del Cristo rappresentano la forza del cristiano; esse sono più preziose di tutto ciò che il genio possa creare o la ricchezza assicurare. Di ciò che è degno di essere ricercato, amato e coltivato non c’è nulla di più importante agli occhi di Dio di un cuore puro, riconoscente e sereno.TT1 390.1

    Se nel cuore sussiste l’armonia della verità e dell’amore divini, le parole e le azioni lo riveleranno. Le maniere più raffinate non riusciranno a nascondere il cattivo umore, la durezza e le parole sgradevoli: è necessario che nel cuore regni uno spirito di vera benevolenza. L’amore infonde in chi lo possiede grazia, correttezza e gentilezza; esso illumina il volto e addolcisce la voce; affina ed eleva l’intero essere; lo mette in comunione con Dio perché è un attributo divino.TT1 390.2

    Molti corrono il rischio di pensare che, essendo assorbiti dal lavoro, dallo scrivere e dall’attività medica, o dai doveri dei vari dipartimenti, sono scusati se trascurano la preghiera, l’osservanza del sabato, la frequenza alle riunioni. Le realtà sacre vengono sminuite per pura convenienza e i doveri, le rinunce o altre cose molto importanti rimangono inadempiuti. Né i medici né i loro assistenti dovrebbero svolgere la loro attività senza trovare il tempo per pregare. Dio desidera aiutare tutti coloro che dicono di amarlo, purché essi si rivolgano a lui con fede, animati dalla consapevolezza della propria debolezza, e cerchino il suo aiuto. Se invece si separano da lui, la loro sapienza diventa follia. Se avranno un’opinione corretta di se stessi e si affideranno a Dio, egli stenderà il suo braccio potente e farà in modo che i loro sforzi siano coronati dal successo; se invece essi si allontaneranno da Dio, Satana sopraggiungerà per dominare i loro pensieri e falsare il loro giudizio.TT1 390.3

    Nessuno corre un pericolo maggiore di chi si sente su un terreno sicuro. È allora che i suoi piedi cominciano a scivolare. Le tentazioni sopraggiungono una dopo l’altra e le loro ripercussioni sulla vita e sul carattere avranno una forza tale che, senza l’intervento della potenza di Dio, la persona sarà corrotta dallo spirito del mondo e non riuscirà più ad attuare il piano divino. Tutto quello che l’uomo possiede proviene da Dio e chi utilizza le proprie capacità alla gloria del Signore sarà uno strumento per il bene; ma non possiamo vivere una vera vita religiosa senza pregare costantemente e realizzare fedelmente i doveri cristiani, così come non si può pensare di ottenere forze fisiche adeguate senza il cibo necessario. Dobbiamo sederci ogni giorno alla tavola di Dio; se vogliamo che la linfa divina scorra in noi dobbiamo restare uniti al ceppo divino.TT1 390.4

    Il modo in cui alcuni si comportano per raggiungere il loro obiettivo, imitando le abitudini del mondo, non è in armonia con la volontà di Dio. Essi vedono il male, ma non osano reprimerlo per non crearsi problemi e così, invece di affrontare coraggiosamente il loro dovere, lo lasciano ad altri che dovranno affrontare quelle stesse difficoltà che essi hanno evitato. In troppi casi, chi parla con franchezza viene considerato colpevole.TT1 391.1

    Fratelli, vi esorto a comportarvi con saggezza ricercando la gloria di Dio. Affidatevi alla sua potenza e alla sua grazia e, tramite lo studio delle Scritture e la preghiera, cercate di avere una visione chiara del vostro dovere per poi compierlo fedelmente. È indispensabile che coltiviate la fedeltà nelle piccole cose perché in questo modo sarete onesti anche nelle responsabilità maggiori. I fatti irrilevanti della vita quotidiana si susseguono senza che ce ne rendiamo conto: sono proprio queste piccolezze che formano il carattere. Ogni evento della vita ha la sua importanza o per il bene o per il male. Lo spirito ha bisogno di essere messo alla prova ogni giorno per poter trovare la forza per resistere in qualsiasi situazione difficile. Nei giorni del pericolo e della prova avrete bisogno di sentirvi incoraggiati per potervi schierare dalla parte della giustizia e resistere a ogni opposizione.TT1 391.2

    Dio desidera fare molto per voi, ma dovete riconoscere di avere bisogno di lui. Gesù vi ama. Cercate sempre di camminare secondo la saggezza di Dio e in varie occasioni della vita continuate a impegnarvi fino a quando non sarete certi che la vostra volontà è in armonia con quella del vostro Creatore. Grazie alla vostra fede in Cristo potete ricevere la forza per resistere a ogni tentazione di Satana e accrescere, così, le vostre facoltà morali.TT1 391.3

    Potete diventare uomini e donne importanti, in grado di assumere grandi responsabilità, se con la vostra volontà, unita alla potenza divina, vi impegnate seriamente. Esercitate le vostre possibilità mentali e non trascurate quelle fisiche. Non permettete che una specie di pigrizia intellettuale vi impedisca di conseguire una maggiore conoscenza. Imparate a riflettere e a studiare affinché le vostre facoltà mentali possano rafforzarsi e svilupparsi. Non pensate mai di essere arrivati e di poter rallentare il ritmo dei vostri sforzi: un uomo viene giudicato in base alla sua crescita spirituale. La vostra educazione deve continuare per tutta la vita e ogni giorno dovete imparare a utilizzare le conoscenze acquisite.TT1 391.4

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents