Loading...
Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

Principi di educazione cristiana

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "undefined".
  • Weighted Relevancy
  • Content Sequence
  • Relevancy
  • Earliest First
  • Latest First
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Onestà negli affari

    “Il Signore conosce i giorni degli uomini integri;
    la loro eredità durerà in eterno.
    Non saranno confusi in tempo di sventura,
    ma saranno saziati in tempo di fame”. Salmi 37:18, 19.
    PEC 81.5

    Dio ha riportato, nella sua Parola, l’illustrazione di Giobbe, un uomo prospero la cui vita fu un vero successo, una persona che il cielo e la terra sono lieti di onorare. Parlando della propria esperienza, Giobbe dice: “Ai giorni della mia maturità, quando Dio vegliava amico sulla mia tenda, quando l’Onnipotente stava ancora con me e avevo i miei figli intorno a me... Se uscivo per andare alla porta della città e mi facevo preparare il seggio sulla piazza, i giovani, al vedermi, si ritiravano, i vecchi si alzavano e rimanevano in piedi; i notabili cessavano di parlare e si mettevano la mano sulla bocca; la voce dei capi diventava muta... L’orecchio che mi udiva mi diceva beato; l’occhio che mi vedeva mi rendeva testimonianza, perché salvavo il misero che gridava aiuto e l’orfano che non aveva chi lo soccorresse. Scendeva su di me la benedizione di chi stava per perire, facevo esultare il cuore della vedova. La giustizia era il mio vestito e io il suo; la rettitudine era come il mio mantello e il mio turbante. Ero l’occhio del cieco, il piede dello zoppo; ero il padre dei poveri, studiavo a fondo la causa dello sconosciuto”. Giobbe 29:4, 5; Giobbe 29:7-16.PEC 81.6

    “Quel che fa ricchi è la benedizione del Signore e il tormento che uno si dà non le aggiunge nulla”. Proverbi 10:22.PEC 82.1

    La Bibbia indica anche le conseguenze dell’abbandono dei giusti princìpi nei nostri rapporti con Dio e con il prossimo. A coloro che ha reso amministratori dei suoi beni e che sembrano indifferenti alle sue esigenze, Dio dice: “Riflettete bene sulla vostra condotta! Avete seminato molto e avete raccolto poco; voi mangiate, ma senza saziarvi; bevete, ma senza soddisfare la vostra sete; vi vestite, ma non c’è chi si riscaldi; chi guadagna un salario mette il suo salario in una borsa bucata”. Aggeo 1:5, 6. “L’uomo può forse derubare Dio? Eppure voi mi derubate. Ma voi dite: ‘In che cosa ti abbiamo derubato?’ Nelle decime e nelle offerte”. Malachia 3:8.PEC 82.2

    I conti di ogni affare, i particolari di ogni transazione, sono esaminati da invisibili verificatori, agenti di colui che non fa compromessi con la giustizia, che non chiude un occhio sul male e non scusa la scorrettezza. “Non ci sono tenebre, non c’è ombra di morte, dove possa nascondersi chi opera iniquamente”. Giobbe 34:22.PEC 82.3

    La legge di Dio pronuncia una sentenza di condanna contro ogni operatore d’iniquità. Questi può disprezzare quella voce e cercare di soffocarne l’avvertimento, ma inutilmente. Essa lo segue, si fa udire, gli distrugge la pace. Se non ascoltata, lo inseguirà fino alla tomba e nel giudizio testimonierà contro di lui. È un fuoco inestinguibile che alla fine consuma il corpo e lo spirito.PEC 82.4

    “E che giova all’uomo se guadagna tutto il mondo e perde l’anima sua? Infatti, che darebbe l’uomo in cambio della sua anima?” Marco 8:36, 37.PEC 82.5

    Questa è una domanda che va considerata attentamente da ogni genitore, da ogni insegnante, da ogni studente, da ogni essere umano, insomma, giovane o vecchio che sia. Nessun progetto di attività, nessun piano di vita, possono essere considerati completi se si limitano ad abbracciare i brevi anni di questa esistenza e non prevedono l’avvenire. Si deve insegnare ai giovani a prendere in considerazione, nei loro progetti, l’idea dell’eternità. Che essi imparino a scegliere i princìpi e a cercare le cose che durano, così che possano farsi “un tesoro inesauribile nel cielo, dove ladro non si avvicina e tignola non rode”. Luca 12:33.PEC 82.6

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents