Loading...
Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

I tesori delle testimionianze 3

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "undefined".
  • Weighted Relevancy
  • Content Sequence
  • Relevancy
  • Earliest First
  • Latest First
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Giusto impiego del tempo, della forza e del denaro

    Praticate l’economia anche nel’impiego del vostro tempo: esso appartiene al Signore. Anche la vostra forza è sua. Se avete delle abitudini originali eliminatele dalla vostra vita perché esse, se soddisfatte, vi porteranno al fallimento per l’eternità. Le abitudini di economia, di operosità e di sobrietà persino nel mondo sono considerate una dote migliore di una ricca eredità.TT3 44.4

    Noi siamo dei viandanti, pellegrini e stranieri sulla terra. Non sprechiamo i nostri mezzi per appagare dei desideri che Dio ci invita a reprimere. Diamo, piuttosto, un buon esempio ai nostri fratelli. Rappresentiamo degnamente la nostra fede riducendo i nostri bisogni. Che le chiese si levino compatte e lavorino intensamente come se procedessero nella piena luce della verità per questi ultimi giorni. Il vostro esempio dovrebbe convincere il mondo del carattere sacro che contraddistingue la volontà divina.TT3 44.5

    Se nella provvidenza di Dio vi sono state date delle ricchezze, non vi lasciate sopraffare dal’idea che non avete bisogno di svolgere un ’attività utile, in quanto possedete abbastanza e potete mangiare, bere ed essere felici. Non rimanete inoperosi, mentre altri si adoperano per ottenere dei mezzi da destinare al’opera. Investite i vostri beni nella causa del Signore. Se non fate quanto sta in voi per aiutare chi sta per perire, sappiate che questa vostra indolenza vi rende colpevoli.TT3 44.6

    È Dio che dà agli uomini la capacità di arricchirsi, non per soddisfare l’io ma per restituire al’Eterno ciò che è suo. Avendo questo concetto in mente, non è un peccato acquisire dei beni. Il denaro deve essere guadagnato col lavoro e ogni giovane deve essere incoraggiato a contrarre delle abitudini di operosità. La Bibbia non condanna il ricco, se egli si è arricchito onestamente. E’ l’egoistico amore del denaro, per di più usato male, la radice di ogni male. La ricchezza potrà essere una benedizione se considerata come proveniente da Dio, accettata con gratitudine e restituita con ringraziamento al suo Datore.TT3 44.7

    Che valore ha l’immensa ricchezza investita in lussuose dimore o depositata in banca? Che valore ha se posta di fronte a una sola anima per la quale il Figliuolo di Dio morì?TT3 45.1

    A quelli che ammassano dei beni per gli ultimi giorni il Signore dice: “II vostro oro e il vostro argento sono arrugginiti e la loro ruggine sarà una testimonianza contro a voi e divorerà le vostre carni a guisa di fuoco”. Giacomo 5:3.TT3 45.2

    Il Signore ci ordina: “Vendete i vostri beni e fatene elemosina; fatevi delle borse che non invecchiano, un tesoro, un tesoro che non venga meno nei cieli, ove ladro non si accosta e tignuola non guasta. Perché dovè il vostro tesoro, quivi sarà anche il vostro cuore. I vostri fianchi siano cinti e le vostre lampade accese; e voi siate simili a quelli che aspettano il loro padrone quando tornerà dalle nozze per aprirgli appena giungerà e picchierà. Beati quei servitori che il padrone, arrivando, troverà vigilanti! In verità io vi dico che egli si cingerà, li farà mettere a tavola e passerà a servirli. E se giungerà alla seconda o alla terza vigilia, e li troverà così, beati loro! Or sappiate questo, che se il padron di casa sapesse a che ora verrà il ladro, veglierebbe e non si lascerebbe sconficcar la casa. Anche voi siate pronti, perché nel’ora che non pensate, il Figliol dell’uomo verrà”. Luca 12:33-40.TT3 45.3

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents