Loading...
Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

Sulle orme del gran medico

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "undefined".
  • Weighted Relevancy
  • Content Sequence
  • Relevancy
  • Earliest First
  • Latest First
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    La preparazione dei cibi

    Non è corretto mangiare solo per soddisfare l’appetito, o trascurare la qualità del cibo o il modo in cui prepararlo. Se gli alimenti di cui ci nutriamo non sono appetitosi, il corpo non verrà ben nutrito e quindi dobbiamo sceglierli con cura e prepararli con intelligenza e abilità.OGM 162.2

    Per fare il pane la farina bianca e fine non è la più adatta. Non è né sana né economica. Il pane di farina bianca finissima non contiene gli elementi nutritivi che invece sono presenti nel pane integrale; il pane bianco provoca stitichezza e altri disturbi.OGM 162.3

    È dannoso e inutile usare il bicarbonato di sodio o il lievito chimico per fare il pane. Il bicarbonato infiamma lo stomaco e intossica l’organismo. Molte donne pensano che senza bicarbonato non si possa ottenere un buon pane, ma non è affatto vero. Se si preoccupassero di imparare metodi migliori il loro pane sarebbe più sano e saporito.OGM 162.4

    Per preparare il pane lievitato non si deve usare il latte al posto dell’acqua. È una spesa superflua e il pane è meno sano, inoltre non si mantiene inalterato dopo la cottura e fermenta più facilmente nello stomaco.OGM 162.5

    Il pane deve essere leggero e di sapore neutro, non agro. Deve essere di piccolo formato e ben cotto, così i fermenti saranno stati completamente eliminati. Quando è ancora caldo e fresco il pane è difficile da digerire e non dovrebbe mai essere servito in tavola. Questa regola non è valida per il pane azzimo. I panini freschi, fatti solo con farina e senza lievito, cotti in forno ben caldo sono sani e saporiti.OGM 162.6

    I cereali usati per il porridge o le zuppe devono cuocere diverse ore. I cibi molli e liquidi sono meno sani di quelli asciutti che richiedono una perfetta masticazione. Il pane biscottato, cioè il pane cotto due volte, è saporito e facile da digerire. Il normale pane lievitato può essere tagliato a fette e seccato in forno tiepido, per eliminarne l’umidità, e poi tostato leggermente e conservato in luogo asciutto.OGM 162.7

    Questo pane si conserverà più a lungo, e se verrà riscaldato prima di consumarlo sembrerà come appena sfornato.OGM 162.8

    Generalmente si usa troppo zucchero nell’alimentazione. Dolci, budini, torte, pasticceria, gelatine, marmellate sono spesso causa di indigestioni. Sono particolarmente dannose le creme e i budini di cui gli ingredienti principali sono latte, uova e zucchero. Si deve evitare la combinazione di latte e zucchero.OGM 162.9

    Se si usa il latte deve essere perfettamente sterilizzato per evitare di contrarre malattie. Il burro spalmato sul pane è meno dannoso di quello cotto, ma comunque è meglio evitarne l’uso. I formaggi sono ancora più sconsigliabili perché inadeguati all’alimentazione*Il controllo sanitario dei sottoprodotti del latte è fondamentale. Un monitoraggio regolare degli animali produttori di latte e un’adeguata pastorizzazione e conservazione in frigorifero permettono di superare i rischi per la salute dovuti a un tipo di manipolazione e produzione inadeguati dei sottoprodotti del latte. Inoltre occorre tenere presente che il riferimento ai formaggi non include quelli freschi e non fermentati che l’autrice stessa riteneva salutari (ndr)..OGM 162.10

    Un cibo povero e non preparato adeguatamente impoverisce il sangue, indebolendo gli organi. Provoca scompensi nell’organismo e causa malattie, con conseguenze sul sistema nervoso e sull’equilibrio psichico. Sono tante le vittime di una cattiva cottura. Sopra molte tombe si potrebbe scrivere: “Morto a causa di una cattiva cucina” oppure “Morto per aver abusato del suo stomaco”.OGM 163.1

    È un dovere sacro, per coloro che cucinano, imparare a preparare cibi sani. La vita spirituale di molte persone è compromessa a causa degli errori alimentari. Sono necessari intelligenza e cura per preparare un buon pane; c’è più religione in un buon pane che in qualsiasi altra cosa.OGM 163.2

    Sono poche le cuoche veramente brave. Le ragazze considerano la cucina e le pulizie della casa come lavori forzati. Molte si sposano e diventano padrone di casa senza avere la minima idea dei doveri che spettano loro in quanto mogli e madri. Cucinare non è un’arte da disprezzare, anzi nella vita quotidiana è una delle più importanti. È una scienza che ogni donna deve imparare, e sarebbe utile insegnarla soprattutto alla classi più povere. Ci vuole un vero talento per cucinare un cibo appetitoso, semplice e nutriente. Chi si occupa della cucina dovrebbe saper cucinare alimenti semplici ma sani, saporiti e appetitosi.OGM 163.3

    Ogni madre di famiglia che non sa preparare cibi sani deve decidere di imparare gli elementi essenziali per il bene della sua famiglia. In molte località si possono frequentare corsi di cucina per attingere le informazioni necessarie a un’alimentazione sana. Chi non può usufruire di queste opportunità dovrebbero seguire i consigli di una brava cuoca e cercare di migliorare fino a quando non avrà imparato l’arte di una buona cucina. È molto importante essere regolari nei pasti. Si dovrebbe fissare un orario per ogni pasto. In quel momento ognuno deve mangiare quello che richiede il suo organismo e poi non prendere altro fino al pasto seguente. Molti mangiano fra i pasti, quando l’organismo non ha bisogno di cibo, a intervalli irregolari perché non sa resistere alle proprie voglie. Alcuni, durante i viaggi, mangiano continuamente tutto quello che hanno a disposizione; questa abitudine è molto dannosa. Se coloro che sono costretti a viaggiare mangiassero a orari regolari pasti semplici e nutrienti non si sentirebbero stanchi e non si ammalerebbero facilmente. Mangiare immediatamente prima di andare a letto è un’altra abitudine sbagliata. Spesso, dopo aver consumato il pasto serale, si ricomincia a mangiare solo perché si sente un senso di vuoto: questa forma di debolezza finisce per diventare un’abitudine così radicata, che sembra impossibile andare a letto senza spizzicare qualcosa.OGM 163.4

    A causa di questi spuntini la digestione si protrae durante il sonno, e anche se lo stomaco può continuare a lavorare non funziona però nel modo adeguato. Il sonno è disturbato da sogni angosciosi e al mattino non ci si sveglia riposati e non si ha voglia di fare colazione.OGM 164.1

    Quando siamo pronti per andare a dormire lo stomaco deve aver finito il suo lavoro per poter riposare insieme al resto del corpo. Per coloro che fanno vita sedentaria l’abitudine di cenare tardi è particolarmente nociva. I disturbi che ne derivano sono spesso causa di malattie che portano alla morte.OGM 164.2

    In molti casi quel senso di debolezza che induce a mangiare continuamente deriva dal fatto che durante il giorno l’apparato digerente ha lavorato troppo. Dopo aver digerito un pasto gli organi coinvolti hanno bisogno di riposo. Tra un pasto e l’altro dovrebbero trascorrere almeno cinque o sei ore; molte persone, se provassero, si renderebbero conto che due pasti al giorno sono meglio di tre.OGM 164.3

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents