Loading...
Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

Sulle orme del gran medico

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "undefined".
  • Weighted Relevancy
  • Content Sequence
  • Relevancy
  • Earliest First
  • Latest First
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Dio provvederà

    Molti di coloro che pretendono di essere discepoli del Cristo sono ansiosi e turbati perché non confidano completamente in Dio. Non si affidano a lui perché temono le conseguenze di una tale disposizione d’animo. Ma non troveranno la pace se non faranno questo passo.OGM 261.3

    Molti sono sommersi dalle preoccupazioni perché hanno deciso di seguire le sollecitazioni del mondo. Hanno deciso di mettersi al suo servizio e quindi condividono le sue perplessità e adottano le sue abitudini. In questo modo il loro carattere ne risente e la loro vita diventa difficile. Le costanti preoccupazioni indeboliscono le loro forze. Il Signore desidera che si liberino da questa forma di schiavitù. Egli li invita dicendo: “...Il mio giogo è dolce e il mio carico è leggero”. Matteo 11:30. L’ansia è cieca e non riesce a distinguere il futuro, ma Gesù vede la fine sin dal principio. Per ogni difficoltà ha già previsto la liberazione perché “...egli non rifiuterà di fare del bene a quelli che camminano rettamente”. Salmi 84:11.OGM 261.4

    Il Padre divino ha mille modi, a noi sconosciuti, per aiutarci. Coloro che accettano di collaborare con Dio vedranno le loro perplessità svanire e un chiaro sentiero aprirsi davanti a loro.OGM 262.1

    Oggi l’adempimento fedele del nostro dovere è la preparazione migliore per le prove che sopraggiugeranno. Non aggiungete alle difficoltà del presente le preoccupazioni per il futuro. “...Basta a ciascun giorno il suo affanno”. Matteo 6:34.OGM 262.2

    Cerchiamo di essere fiduciosi e coraggiosi. Al servizio di Dio lo scoraggiamento è illogico, diventa un peccato. Dio conosce le nostre necessità. All’onnipotenza del Re dei re unisce la bontà e la tenerezza del buon Pastore. La sua potenza è senza limiti e assicura l’adempimento delle promesse che ha fatto a coloro che si affidano a lui. Ha la possibilità di eliminare le difficoltà e soddisfare le esigenze di coloro che lo onorano. Il suo amore per noi supera l’amore di qualsiasi altro, così come i cieli sono distanti dalla terra. Con questo amore incommensurabile ed eterno veglia sui suoi figli.OGM 262.3

    Nei giorni più difficili, quando tutto sembra andare storto, abbiate fede in Dio. Egli compie la sua volontà, dirigendo gli eventi in vista del bene del suo popolo. La forza di coloro che lo amano e lo onorano si rinnova ogni giorno.OGM 262.4

    Egli può e vuole accordare ai suoi collaboratori l’aiuto di cui hanno bisogno. Egli offrirà loro la saggezza necessaria secondo le circostanze.OGM 262.5

    L’apostolo Paolo scrive: “Ed egli mi ha detto: La mia grazia ti basta, perché la mia potenza si dimostra perfetta nella debolezza. Perciò molto volentieri mi vanterò piuttosto delle mie debolezze, affinché la potenza di Cristo riposi su di me. Per questo mi compiaccio in debolezze, in ingiurie, in necessità, in persecuzioni, in angustie, per amor di Cristo; perché, quando sono debole, allora sono forte”. 2 Corinzi 12:9, 10.OGM 262.6

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents