Loading...
Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

Sulle orme del gran medico

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "undefined".
  • Weighted Relevancy
  • Content Sequence
  • Relevancy
  • Earliest First
  • Latest First
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    La periferia della città

    Nelle grandi città vi sono persone che ricevono meno cure e attenzioni degli animali. Pensate a quante famiglie vivono ammassate in agglomerati urbani, in cantine buie dove regnano l’umidità e la sporcizia. Vi sono bambini che nascono, crescono e muoiono in tuguri miserabili.OGM 101.5

    Non hanno occasione di vedere le bellezze naturali create da Dio per allietare ed elevare l’animo. Coperti di stracci e sempre affamati, vivono in luoghi in cui regnano il vizio e la corruzione, e il loro carattere viene modellato dalla miseria e dalla depravazione che li circonda. Vi sono bambini che sentono pronunciare il nome di Dio solo quando viene bestemmiato, odono solo parole volgari, imprecazioni e ingiurie. L’odore dell’alcol e del tabacco, le esalazioni disgustose e la corruzione morale pervertono i loro sensi. Molti si ritrovano sulla strada della criminalità, nemici di quella stessa società che li ha lasciati nella miseria fisica e morale.OGM 101.6

    Comunque non tutti gli abitanti dei quartieri poveri appartengono a queste categorie. Vi sono uomini e donne caduti in miseria in seguito a malattie, disgrazie, speculazioni e truffe. Molti, anche se onesti e pieni di buona volontà, impoveriscono per mancanza di preparazione nella gestione degli affari. L’ignoranza spesso non li aiuta a lottare contro le difficoltà della vita. Si affollano nelle città e non sempre riescono a trovare lavoro. Circondati dal vizio sono esposti a forti tentazioni. Spesso identificati con i più depravati, con i quali vivono, riusciranno a non cadere così in basso solo grazie a terribili lotte interiori e con l’aiuto della potenza divina. Molti preservano la loro integrità scegliendo di soffrire piuttosto che cedere al peccato e quindi hanno tanto bisogno di aiuto, simpatia e incoraggiamento.OGM 101.7

    Se i poveri che affollano le città potessero abitare in campagna, troverebbero non solo un modo diverso per vivere ma anche la salute e la felicità che forse non hanno mai sperimentato. La vita in città gli riserva duro lavoro, cibo scarso, pesanti restrizioni, sofferenze e privazioni. Per loro sarebbe una vera e propria benedizione poter lasciare la città con le tentazioni, il chiasso e la violenza, la miseria e la tristezza per trovare la tranquillità, la pace e la purezza della campagna. Se molti di coloro che vivono nelle città — dove non c’è una zolla di erba verde, dove si vedono solo cortili sporchi, vicoli stretti, muri di mattoni e strade lastricate e il cielo sempre oscurato dalla povere e dal fumo — avessero l’opportunità di vivere in campagna, fra campi verdi, boschi, colline, ruscelli e sotto un cielo limpido con l’aria fresca e pura penserebbero di essere in paradiso.OGM 102.1

    Avendo la possibilità di godere di indipendenza e intimità, senza limiti di leggi burocratiche, di abitudini e condizionamenti mondani riuscirebbero a percepire la bellezza della natura. Potrebbero riconoscere la presenza di Dio, molti imparerebbero a rivolgersi a lui, tramite la natura la sua voce parlerebbe ai loro cuori della pace e dell’amore. La mente, l’anima e il corpo potrebbero beneficiare della sua potenza risanatrice e vivificante.OGM 102.2

    Per sviluppare laboriosità e capacità utili ad assicurarsi il proprio sostentamento molti hanno bisogno di aiuto, incoraggiamento e consigli. Per molte famiglie povere la migliore opera di evangelizzazione potrebbe consistere nell’aiutarli a sistemarsi in campagna, insegnando loro il modo per guadagnarsi da vivere.OGM 102.3

    Questi consigli sono utili non solo per gli abitanti delle città ma anche per quelli della campagna. Infatti, nonostante potenzialmente possano disporre dei mezzi per condurre una vita migliore, molti vivono in miseria. Interi villaggi ignorano tecniche di lavoro e principi igienici. Ci sono famiglie che abitano in baracche con mobilio, abiti e arnesi di lavoro insufficienti. Sono privi di comodità, non dispongono di libri e non hanno la possibilità di svilupparsi culturalmente. Gli animi abbruttiti, i corpi deboli e deformi mostrano gli effetti di ereditarietà e cattive abitudini. Questa gente deve essere aiutata. Hanno vissuto senza risorse, nell’ozio e nella degradazione e quindi è necessario orientarli verso abitudini di vita più sane.OGM 102.4

    Come far nascere in loro il desiderio di migliorare? Come guidarli verso ideali di vita più elevati? Come aiutarli a riprendersi? Che cosa si può fare dove regna la povertà e si lotta per la sopravvivenza? Si tratta di un’opera difficile e questa riforma non si realizzerà se non verranno aiutati dall’esterno. Secondo il piano di Dio ricchi e poveri devono essere uniti da vincoli di simpatia e solidarietà. Coloro che dispongono di mezzi, talenti e capacità devono usarli in favore del prossimo.OGM 103.1

    Gli agricoltori cristiani possono compiere quest’opera aiutando i poveri a trovare una sistemazione in campagna, insegnando loro a coltivare i terreni e renderli produttivi, a usare gli attrezzi agricoli, a coltivare legumi e cereali o piantare e curare i frutteti.OGM 103.2

    Molti non riescono ad avere raccolti adeguati: i loro orti non sono ben curati, i campi non vengono seminati al momento opportuno, il suolo è lavorato superficialmente ed essi attribuiscono il loro insuccesso alla mancanza di fertilità del terreno. Spesso basterebbe lavorare meglio per avere raccolti abbondanti. Limitatezza nei criteri, scarso impegno, negligenza nella ricerca di metodi migliori richiedono una riforma nel sistema di coltivazione.OGM 103.3

    Insegnate i metodi più adeguati a tutti coloro che vogliono imparare. Se non accettano le vostre proposte innovative cercate di usare molto tatto. Coltivate bene i vostri terreni, parlatene con i vostri vicini quando ne avete l’occasione e fate in modo che sia il vostro raccolto a pubblicizzare il metodo giusto. Mostrate quello che si riesce a ottenere quando il terreno è ben coltivato.OGM 103.4

    Si dovrebbero creare attività che permettano alle famiglie povere di trovare un’occupazione. Falegnami, fabbri e chiunque sappia fare un lavoro utile dovrebbe insegnare e aiutare gli inesperti e i disoccupati. Nell’assistenza in favore dei poveri ci sono ampie possibilità sia per gli uomini sia per le donne. La cuoca, la sarta, l’infermiera possono insegnare ai membri delle famiglie più povere a cucinare, aggiustare abiti, curare i malati e tenere pulita la casa. Fate il possibile perché i ragazzi e le ragazze imparino un mestiere utile.OGM 103.5

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents