Loading...
Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

I tesori delle testimionianze 2

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "undefined".
  • Weighted Relevancy
  • Content Sequence
  • Relevancy
  • Earliest First
  • Latest First
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Capitolo 13: Cristo nostra giustizia

    “Se noi confessiamo i nostri peccati, Egli è fedele e giusto da rimetterci i peccati e purificarci da ogni iniquità”. 1 Giovanni 1:9.TT2 61.1

    Dio chiede che noi confessiamo i nostri peccati e umiliamo i nostri cuori dinanzi a lui; ma nello stesso tempo noi dovremmo confidare in lui come in un Padre pieno di tenerezza che non abbandona chi ripone in lui la sua fiducia.TT2 61.2

    Molti di noi camminano per visione e non per fede. Noi crediamo alle cose che si vedono, ma non apprezziamo le preziose promesse che ci sono fatte nella Parola di Dio. La più grande offesa che si possa fare a Dio è di dubitare della sua Parola e di chiederci se Egli ci dice il vero o se ci inganna.TT2 61.3

    Dio non ci abbandona a causa dei nostri peccati. Noi possiamo commettere degli errori e rattristare il suo Spirito; ma quando ci pentiamo e andiamo a lui con l’animo contrito, Egli non ci scaccerà. Ci sono degli ostacoli da rimuovere. Sono stati coltivati sentimenti erronei e si sono manifestati orgoglio, presunzione, impazienza e mormorii. Tutto ciò ci separa da Dio. I peccati vanno confessati e deve compiersi nel cuore una radicale opera della grazia. Quelli che si sentono deboli e scoraggiati, possono diventare forti uomini di Dio e compiere un nobile lavoro per il Maestro. Però debbono agire secondo un punto di vista molto elevato e non lasciarsi influenzare da alcun egoistico motivo.TT2 61.4

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents