Loading...
Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

I tesori delle testimionianze 2

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "undefined".
  • Weighted Relevancy
  • Content Sequence
  • Relevancy
  • Earliest First
  • Latest First
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Capitolo 22: L’inclinazione per il mondo è un’insidia.

    Nel giorno del rendiconto finale si saprà che Dio conosce tutti per nome. Un testimone invisibile è presente a ogni atto della vita. “Io conosco le tue opere”, dice “Colui che cammina in mezzo ai sette candelabri d’oro”. Apocalisse 2:1, 2. Sono perciò note le opportunità che sono state trascurate e si sa quanto infaticabili sono stati i tentativi del buon Pastore per cercare quelli che andavano errando per vie tortuose e ricondurli sul sentiero della salvezza e della pace. Dio ha ripetutamente chiamato gli amanti del piacere e ha fatto balenare la luce della sua Parola sul loro cammino affinché essi potessero vedere il pericolo ed evitarlo. Essi, però, proseguono imperterriti nella via larga, scherzando e motteggiando, fino a che non finirà anche per loro il tempo di grazia. Le vie di Dio sono giuste ed eque, per cui quando la sentenza sarà pronunciata contro chi sarà trovato mancante, la loro bocca rimarrà chiusa...TT2 95.1

    Senza fede è impossibile piacere a Dio, “giacché qualunque cosa non provenga dalla fede è peccato”. Romani 14:23. La fede che viene richiesta non è la semplice adesione alla dottrina, ma la fede operante perché mossa dall’amore, la fede che purifica l’anima. L’umiltà, la mansuetudine, l’ubbidienza non sono la fede: ne sono gli effetti, il frutto. Dovete conseguire queste grazie imparando alla scuola di Cristo. Voi ignorate i sentimenti e i princìpi del cielo; il suo linguaggio è per voi una lingua pressoché sconosciuta. Lo Spirito di Dio perora ancora in vostro favore; ma io nutro seri e penosi dubbi che voi vogliate prestare ascolto a quella voce che da anni vi esorta. Spero, comunque, che vogliate ascoltare, capire, convertirvi e vivere.TT2 95.2

    Credete che sia un sacrificio eccessivo dare a Gesù il vostro povero e indegno io? Preferireste forse la triste schiavitù del peccato e della morte anziché lasciare che la vostra vita venga separata dal mondo e unita a Cristo coi vincoli dell’amore? Gesù vive e intercede per voi. Questo dovrebbe suscitare ogni giorno la gratitudine dei vostri cuori. Chi si rende conto della propria colpevolezza e della propria impotenza, può presentarsi così come è e ricevere la benedizione di Dio. La promessa è per chi l’accetta con fede. Chi si crede ricco, onorato, giusto e chiama il male bene e il bene male, non può chiedere né ricevere in quanto non sente nessun bisogno, Egli pensa di essere pieno e non si rende conto che è vuoto di tutto.TT2 95.3

    Se vi preoccupate della vostra anima e cercate Dio diligentemente, lo troverete. Egli, pertanto, non accetterà un cuore solo parzialmente pentito. Se abbandonate i vostri peccati, Egli sarà sempre pronto a perdonare. Non volete, quindi, in questo momento arrendervi a lui? Non volete levare il vostro sguardo verso il Calvario e chiedere: “Gesù fece questo sacrificio per me? Sopportò umiliazioni, sarcasmi, maltrattamenti e subì la morte atroce della croce perché voleva salvarmi dalla pena e dall’orrore della disperazione per rendermi indicibilmente felice nel suo regno?” Considerate Colui che è stato trafitto a motivo dei vostri peccati e prendete la risoluzione:” II Signore avrà la mia vita al suo servizio. Io non voglio più rimanere con i suoi nemici; non voglio più prestare il mio influsso a chi si ribella contro il suo governo. Tutto quello che ho e tutto ciò che sono è anche troppo poco per essere consacrato a chi mi ha tanto amato da dare la sua vita per me, da dare la sua intera divina persona per uno come me, colpevole ed errante”. Separati dal mondo, state interamente dalla parte del Signore; proseguite il combattimento e conseguirete una grande vittoria.TT2 95.4

    Beato chi ascolta le parole di vita eterna. Condotto dallo Spirito di verità, sarà guidato in tutta la verità, Non sarà, no, amato, onorato, esaltato dal mondo, ma sarà prezioso agli occhi del cielo. “Vedete di quale amore ci è stato largo il Padre, dandoci d’esser chiamati figliuoli di Dio! E tali siamo. Per questo non ci conosce il mondo: perché non ha conosciuto lui”. 1 Giovanni 3:1.TT2 96.1

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents