Loading...
Larger font
Smaller font
Copy
Print
Contents

I tesori delle testimionianze 2

 - Contents
  • Results
  • Related
  • Featured
No results found for: "undefined".
  • Weighted Relevancy
  • Content Sequence
  • Relevancy
  • Earliest First
  • Latest First
    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents

    Erigersi al disopra della perplessità e delle prove

    Nella vita religiosa di ogni anima che alla fine sarà vittoriosa, non mancheranno scene di perplessità e di prova terribili; però la conoscenza delle Scritture le consentirà di ricordare le incoraggianti promesse di Dio, che consoleranno il suo cuore e consolideranno la sua fede nella forza dell’Onnipotente. “Non gettate via dunque la vostra fiducia, la quale ha una grande ricompensa”. Ebrei 10:35. “Affinché la prova della vostra fede, molto più preziosa dell’oro che perisce, eppure è provato col fuoco, risulti a vostra lode, gloria e onore alla rivelazione di Gesù Cristo, il quale benché non l’abbiate veduto, voi amate; nel quale credendo, benché ora non lo vediate, voi gioite di un’allegrezza ineffabile e gloriosa”. 1 Pietro 1:7, 8.TT2 151.1

    La prova della fede è più preziosa dell’oro. Tutti dovrebbero imparare che ciò costituisce, alla scuola di Cristo, una parte della disciplina essenziale per purificarli e liberarli dalle scorie di tutto ciò che è terreno. Debbono sopportare con coraggio gli affronti e gli assalti dei nemici e superare tutti gli ostacoli che Satana possa mettere sul loro cammino per ostruirlo. Il tentatore cercherà di indurli a trascurare la preghiera e lo studio della Sacra Scrittura; proietterà la sua ombra nefasta sulla loro strada allo scopo di sottrarre alla loro vista le attrattive celesti.TT2 151.2

    Nessuno dovrebbe camminare con timore e tremore, in un continuo dubbio, cospargendo di lamenti il proprio sentiero; tutti, al contrario, dovrebbero fissare i loro sguardi su Dio, considerare la sua bontà e rallegrarsi nel suo amore. Concentrate le vostre forze per guardare in alto e non in basso, verso le vostre difficoltà. Allora non verrete mai meno lungo la via. Presto, oltre le nubi, scorgerete Gesù che tende la sua mano soccorritrice: tutto quello che dovete fare sarà di porgergli la vostra mano con fede semplice e lasciare che Egli vi guidi. Avendo fiducia acquisterete speranza tramite la fede in Gesù. La luce che scaturisce dalla croce del Calvario vi rivelerà il valore che Dio attribuisce all’anima, e apprezzando questa sua valutazione, cercherete di riflettere la luce sul mondo.TT2 151.3

    Un nome importante fra gli uomini è simile a parole tracciate sulla sabbia, mentre un carattere immacolato dura per tutta l’eternità. Dio vi accorda l’intelligenza e una mente che ragiona, mediante le quali voi potete afferrare le sue promesse. Gesù è pronto ad aiutarvi nella formazione di un carattere solido ed equilibrato. Quanti posseggono simile carattere non hanno affatto bisogno di scoraggiarsi per il fatto che forse non riescono bene negli affari mondani. Essi sono “la luce del mondo”. Satana non potrà estinguere o rendere vana la luce che si irradia da loro.TT2 151.4

    Dio ha un compito per ciascuno di noi. Non fa parte del suo piano che le anime siano sostenute, nella lotta della vita, dalla lode e dalla comprensione degli uomini; egli, piuttosto, intende che esse escano dal campo portando il vituperio, combattendo il buon combattimento della fede e resistendo grazie alla sua forza in mezzo a ogni difficoltà. Dio ci ha dischiuso tutti i tesori del cielo col dono prezioso del suo Figliuolo il quale è capace di elevarci appieno, di nobilitarci e, tramite la perfezione del suo carattere, qualificarci per essere utili in questa vita e idonei per la santità del cielo. Egli venne nel mondo e visse come vuole che vivano i suoi seguaci. La sua fu una vita di rinuncia personale e di costante dedizione. Se noi favoriamo l’egoismo, la vita comoda e il soddisfacimento delle nostre inclinazioni senza fare tutto il possibile per collaborare con Dio nell’opera meravigliosa che consiste nell’elevarci, purificarci e nobilitarci per essere veri figli e figlie di Dio, allora non andiamo incontro alle sue esigenze. In questa vita subiremo una continua perdita e alla fine perderemo pure la futura vita immortale.TT2 151.5

    Dio vuole che lavoriate senza sottovalutarvi e scoraggiarvi, ma con fede e speranza tenaci, con allegrezza e contentezza, rappresentando Cristo nel mondo. La religione di Gesù è gioia, pace e felicità. Esaminando le Scritture e considerando l’infinita condiscendenza del Padre nell’offrire Gesù al mondo affinché tutti coloro che credono in lui abbiano vita eterna, ogni nostra facoltà dovrebbe essere messa in azione per tributare lode, onore e gloria a lui per il suo ineffabile amore verso i figli degli uomini.TT2 152.1

    Larger font
    Smaller font
    Copy
    Print
    Contents